Paolo Sinigaglia nasce a Como il 28 ottobre del 1970.
Paolo-esterno-intero-2-t
Sono comasco, anzi laghée, non di “quel ramo che volge a mezzogiorno” ma dell’altro, quello originale.
Ingegnere informatico e giornalista pubblicista, ho fondato oltre 10 anni fa Oplà, un’agenzia di comunicazione, con cui abbiamo esplorato i nuovi formati sorti nell’era di Internet e sperimentato in modo creativo l’utilizzo di diversi mezzi.
Come giornalista ho scritto per quotidiani locali, come La Provincia di Como, riviste a diffusione nazionale (HappyWeb) oltre che per diversi blog e testate online, tra cui Valigia Blu, Lo spazio della politica, Techeconomy.  Il mio interesse per la cultura mi ha portato a realizzare una videoguida interattiva su palmare per il Museo didattico della Seta di Como. Quest’applicazione permetteva di approfondire la conoscenza degli oggetti esposti attraverso video e animazioni.

Ricerca e Innovazione
Da oltre 10 anni sono assistente al Politecnico di Milano, sede di Como e ho tenuto corsi di informatica presso aziende e scuole pubbliche. Quest’esperienza mi ha portato a conoscere sia l’ambiente universitario che quello delle imprese lombarde, facendo nascere in me la consapevolezza che queste realtà debbano costantemente incontrarsi per arricchirsi e per dare un contributo reale al nostro Paese, soprattutto in questo momento di crisi.
In qualità di ricercatore ho coordinato e realizzato alcuni studi e progetti innovativi per conto del Centro di cultura scientifica Alessandro Volta, in particolare la Lake Como School of Advanced Studies. Quest’ultima rappresenta un centro di eccellenza che ha l’obiettivo di contribuire al miglioramento della formazione avanzata e della ricerca in Lombardia, proponendo workshop e corsi con i migliori esperti del settore.
Da circa un anno sono vicepresidente di UniverComo, un’associazione tra enti locali e società civile nata per promuovere l’insediamento universitario a Como e in particolare per sviluppare il “Campus” presso l’ex OPP del S. Martino.

Ambiente
Sono cresciuto tra la natura, in riva al lago di Como, e sin da ragazzo mi sono appassionato ai temi ambientali. Qualche anno fa ho coltivato il sogno di rendere il nostro lago Patrimonio dell’UNESCO e per questo motivo mi sono avvicinato ad Italia Nostra, la più antica associazione italiana che si occupa di salvaguardia e conservazione dell’ambiente e del territorio. Qui ho iniziato ad occuparmi di tutela ambientale e del territorio italiano, in particolare del consumo di suolo indiscriminato. La mia passione per questi temi e l’impegno costante nell’associazione mi hanno portato ad essere eletto Presidente del Consiglio Lombardo l’anno scorso.

Politica
La mia attività politica locale è stata costante nel centrosinistra nel corso degli ultimi 20 anni: dopo essermi impegnato con il progetto dell’Ulivo a partire dal 1996, ho contribuito alla vittoria della coalizione e alla storica conquista del capoluogo nel 2012. Mi sono iscritto al PD durante la campagna per le primarie di Giuseppe Civati, in cui sono stato uno dei responsabili della comunicazione a livello nazionale.

L’Europa
Sono un europeista convinto fin da ragazzo: penso che l’integrazione europea possa essere l’unica possibilità per il nostro continente di agire nello scenario globale senza essere spazzato via dai nuovi colossi emergenti. Credo che l’Europa debba tornare ai valori fondanti: solidarietà, uguaglianza e libertà, per questo mi impegnerò a Bruxelles.

Ecco invece perchè mi candido e il mio curriculum vitae.

Condividi

Email
Print