Dagli anni ‘60, il comune di Groningen è all’avanguardia per i piani del traffico e la pianificazione territoriale, grazie a politiche urbane che hanno portato ad un centro storico senza automobili e uno spazio pubblico misto, con tutte le zone facilmente raggiungibili in bicicletta.

Il concetto di base utilizzato nella pianificazione urbana si è fondato sulla visione di una “città compatta”, che ha posto un sistema integrato di trasporti tra le priorità dell’agenda comunale. L’obiettivo principale è stato quello di mantenere le distanze tra casa e lavoro, o tra casa e scuola relativamente brevi, di modo che l’uso di forme di trasporto pubblico rappresentasse una buona alternativa ai veicoli privati in termini di tempo di percorrenza. Gli abitanti hanno la possibilità di fare acquisti per le loro esigenze quotidiane nel proprio quartiere, mentre il centro storico ha il ruolo di principale centro commerciale. Impianti sportivi e scuole sono vicini alle zone residenziali.

Una serie di oculate politiche di trasporto è stata sviluppata per promuovere gli spostamenti a piedi, il trasporto pubblico e soprattutto l’uso della bicicletta. Un piano di circolazione del traffico ha diviso il centro storico in quattro settori ed è stata costruita una circonvallazione che circonda la città, riducendo l’accesso al centro in auto. Durante gli anni ‘80 e ‘90 è stata messa in atto una precisa politica dei parcheggi: sono state introdotte zone di sosta a tempo in un ampio raggio attorno al centro storico e creati parcheggi di interscambio in combinazione con autobus urbani e altri mezzi di trasporto pubblico di alta qualità. Inoltre, sono stati realizzati investimenti in infrastrutture per ampliare la rete di piste ciclabili, migliorare i marciapiedi, i ponti per i ciclisti, i parcheggi per le biciclette ecc.

La cooperazione e la partecipazione della popolazione locale, o di particolari gruppi sociali è stata favorita, in relazione ai vari interventi. Inoltre, un’estensione della politica di gestione degli spostamenti, basata su un piano di mobilità regionale, è stata predisposta in cooperazione con decisori provinciali e nazionali. Ciò ha portato ad un centro storico che è completamente escluso alle auto; è possibile spostarsi tra i settori soltanto a piedi, in bicicletta o con i mezzi pubblici.

Approfondimenti

Groningen come esempio per la Commissione europea

Patto dei Sindaci o Covenant of Mayors

Condividi

Bio
Ingegnere ambientale, si laurea con una tesi sugli incentivi all''efficienza energetica attraverso la tariffazione. Ha coordinato diverse campagne di misure dei consumi elettrici e si è occupato di meccanismi legislativi e regolativi per la rimozione delle barriere all''efficienza. Su twitter @gruggieri
€2,670
Obiettivo €10,000
105
Sostenitori
May
25
2014
 
Prossimi Eventi

Non ci sono eventi in arrivo al momento.

EuroPaolo Interrail

12 città che vogliamo

Prossima Europa

Appelli firmati

Created by

Email
Print